SEDE APERTA AL MARTEDI!

Scrivi ai Capitani!

Guarda le immagini del nostro sito!

Cormorani a Portofino Foto dei Capitani di Camogli 1
panama5.jpg Foto inedite del "Rex"
Bow of "Vista" Arrival at Genoa (1 febbraio 2023)
5b_quadro_1.jpg Foto dei Capitani di Camogli 2

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Entra in Paypal per rinnovare la quota sociale!

TROVACI SU FACEBOOK!

I gadgets dei Capitani!

Leggi i racconti di TAGGIA!

Il miraggio dell’oro

L’eredità del Comandante in 2a

Il seguente scritto non riguarda una vicenda di mare relativa a misteriosi lasciti e tresche emotive, ma bensì le impressioni professionali di un nostro Socio che fu imbarcato su navi da crociera e occupò per un certo periodo la posizione del secondo in comando.

Ristorante esterno di nave da crociera alla fonda a Portofino

Un bel po’ di tempo fa, nella nostra Sede, s’accese un’animata discussione su quali fossero le effettive incombenze del Comandante in 2°. Si argomentava sull’epoca di navi come la Leonardo da Vinci oppure l’Eugenio C. In quegli anni, il nostro Socio era imbarcato su una nave di seconda mano armata da una promettente compagnia d’oltreoceano.
Lui asseriva che dove aveva lavorato, oltre che assumere le previste responsabilità in caso d’assenza del Comandante, s’occupava anche di parte della manutenzione della nave. Nella “sua barca” si trovavano splendidi interni di radica, preziose vetrate, poltrone e divani finemente imbottiti e decorati, pavimenti piastrellati con perizia, tanto per citare qualche dettaglio. Oltre i compiti professionali marittimi, pertanto, doveva assolvere anche quelli domestici.

Ponte piscine di nave da crociera

Nel personale di coperta, dirigeva carpentieri, “stipettai”, muratori e tappezzieri. Per completare l’intervento di manutenzione nelle zone passeggeri era coadiuvato da un Ufficiale di Macchina, col quale lavoravano idraulici, elettricisti e operai. Questo “team” interveniva perciò su richiesta dell’Ufficio Passeggeri, il quale riceveva le segnalazioni di guasti o danni dagli ospiti stessi oppure da chi lavorava in quegli spazi.

“Bene!…”, si dirà, “…Qualcuno lo doveva pur fare!” Ed è proprio qui che ha inizio la nostra riflessione.
Il Socio evidenziava che lui aveva studiato diritto e astronomia, che in tutti gli anni d’imbarco precedenti a quella nomina, mai s’era occupato di come si sostituisse un metro quadro di parquet ammalorato o come si fosse riparata l’imbottitura di un divano danneggiato. Uno dei suoi crucci più grandi era poi quello di ordinare le parti di ricambio in inglese. Eh sì, perché sino a quel momento s’era occupato di chiedere ai fornitori carte nautiche, dispositivi di salvataggio, mezzi antincendio, cose che conosceva perfettamente, ma mai avrebbe pensato di preparare liste contenenti articoli come un certo tipo di rivestimento plastico oppure delle ringhiere di bronzo che s’adattassero a quelle installate a bordo. E siccome quel lavoro riguardava anche la zona ospiti, lui lo prendeva davvero sul serio e desiderava perciò controllare con perizia quello che faceva il “suo” personale.

Ristorante interno di nave da crociera

Insomma, dovette iniziare praticamente un mestiere nuovo di pacca, imparandolo sul pezzo, da solo e giorno dopo giorno, scartabellando innumerevoli cataloghi lasciati a bordo dalle ditte costruttrici, qualcuno scritto pure in finlandese o svedese. Auspicava davvero che in futuro la sua compagnia, insieme ad altri corsi di aggiornamento, organizzasse anche quello per la specializzazione del Comandante in seconda.

Passarono gli anni, mutarono le gestioni interne delle navi, soprattutto con le nuove tecnologie e le enormi dimensioni delle costruzioni. Si avvicendarono varie figure di “tecnici della manutenzione”, vuoi di Coperta, di Macchina e di Hotel, finchè ai tempi odierni, una grande compagnia di crociere, la MSC, ha condiviso un progetto professionale con l’Accademia della Marina Mercantile di Genova. Si tratta del “Facility Director” (forse il coordinatore degli impianti pubblici), la cui rilevante figura ha – a nostro avviso – qualcosa in comune col Comandante in 2a di decenni fa.

Classi 5e del Nautico di Camogli a bordo della “Leonardo da Vinci”. Al centro, il Comandante Narciso Fossati – 1968

In pratica, verranno organizzati dei corsi semestrali per creare una posizione altamente qualificata, che sia al passo della moderna tecnologia navale ed esperta dei vari materiali utilizzati a bordo. Gli spazi d’intervento sono i “soliti”: aree ospiti, cucine zone equipaggio, i ristoranti, le sempre più grandi aree ludiche, eccetera. Bisogna qui considerare che le dimensioni di alcune navi odierne sono davvero come delle piccole città e la riparazione tecnica deve essere perciò immediata. Inoltre, sta avendo successo l’itinerario crocieristico che prevede più utilizzo delle “facilities” di bordo appunto, per cui le loro condizioni d’utilizzo devono essere mantenute perfettamente.

La nave da crociera “Insignia” (di cui le immagini precedenti),
effettua passaggio a Camogli nel 2005 con tempo incerto (foto Cinzia Dallari)

Per formare il “Facility Director”, è previsto un periodo a bordo e altri in strutture a terra. Possono partecipare ai corsi Ufficiali di Coperta e Macchina e laureati; la qualifica, oltre al prestigioso lavoro sulle navi MSC, apre le porte anche ad impieghi a terra, in uffici del settore.
Notiamo qui che si è voluto creare un responsabile che potesse finalmente coordinare tutta la manutenzione delle grandi aree degli ospiti; riteniamo che il progetto di MSC troverà ulteriori consensi presso altre realtà del business crocieristico.

Conclusione: se quel Socio Comandante in 2a fosse qui oggi, certamente proverebbe un po’ di soddisfazione nel sapere che, dopo anni, alcune delle sue perplessità avrebbero finalmente trovato una soluzione adeguata.

Vedi info qui.
(immagini archivio Capitani Camogli – Mario Malatesta)

CENTRO INTERNAZIONALE RADIO MEDICO

Meteomare Camogli


Meteo Camogli

Navigazione, Astronomia e Teoria della Nave col Prof. Carlo Mortola

I Capitani vanno a teatro!

GUARDA LA WEBCAM DI CAMOGLI!

VISITA IL SITO SUI FARI DI LILLA MARIOTTI!

Le tragiche vicende del “Veronica”

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Chi siamo

L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.scmncamogli.com.

Media – Commenti

Se carichi immagini sul sito web, dovresti evitare di caricare immagini che includono i dati di posizione incorporati (EXIF GPS). I visitatori del sito web possono scaricare ed estrarre qualsiasi dato sulla posizione dalle immagini sul sito web. Il sito non registra nessun commento dai visitatori.

Cookie

Se visiti la pagina di login, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser.

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

Con chi condividiamo i tuoi dati

Il nostro sito web non condivide nessun dato personale.

Save settings
Cookies settings